EXTRA MEDIA

L’Extra Media: lo spazio che si estende dai mass media al web, dominato da Youtube, Instagram, Facebook e Twitter.

Il libro Extra Media indaga le nuove dimensioni della conoscenza. Il mass media non c’è più. O perlomeno non c’è più quello tradizionale; quello unilaterale della tv all’ora di cena, dei TG, del prime time e dei palinsesti. Il sistema mediatico è stato ribaltato nella struttura, nei contenuti, nella distribuzione, nella relazione, nelle fonti e perché no nella credibilità. Siamo in regime Extra Media. Quali dimensioni, quale potenza esprime questo nuovo, sconfinato, territorio della conoscenza? Quali argomenti affrontano i social principalmente e con quali atteggiamenti? Ascolto e analisi delle conversazioni. Modalità di utilizzo dei video: frequenza, fruizione, scelte. Significati prevalenti associati: informazione, intrattenimento, apprendimento. Rilevanza nella formazione delle opinioni e nuovi modelli di apprendimento.

Visita l’Egea Bookshop per avere informazioni sull’acquisto del libro

La guida all’esplorazione della ricerca Extra Media è quella dello “esoscheletro digitale”, scritto da Enzo Argante e che collega la prefazione del Commissario AGCOM Antonio Nicita e le tre sezioni frutto dei contributi di Amedeo Guffanti, Alessandra Spada, Carla De Mare e Orazio Stangherlin.

Il capitolo “I confini del social” di Amedeo Guffanti indaga il mondo dei social network e vuole rispondere agli interrogativi: quanti, come, dove, con quale frequenza. Presenta tecniche, linguaggi, geografia dei social media, passando dalla realtà alle prospettive, da numeri reali a proiezioni, con uno sguardo a quello che si può solo immaginare prevedibile. Indaga le nuove frontiere esplorate ed esplorande, dalle newsjacking (per fondere – nel bene e nel male – informazione e marketing) all’intelligenza artificiale.

La sezione “Extra Media Data Intelligence”, realizzata con il contributo grafico di Nicola Piras, è a cura di Carla De Mare e Alessandra Spada. È inquadrato nell’ambito di Alkemy Lab, stream di ricerca e innovazione del gruppo Alkemy. La ricerca approfondisce il contenuto delle conversazioni e delle informazioni che si muovono sul web. Studia il comportamento che hanno gli utenti proprio dove la loro attività è più intensa e dove si trasformano da fruitori in creatori di contenuti: i social network. Per capire chi e cosa oggi riesce a influenzare l’immaginario collettivo, soprattutto quello dei giovani, la ricerca indaga quali sono i comportamenti e gli argomenti che caratterizzano le conversazioni digitali, con un focus sui temi dell’informazione e dei contenuti social che influenzano il formarsi delle opinioni delle persone.

Il capitolo “Studio, divertimento, motivazione!” di Orazio Stangherlin parte dalle neuroscienze per arrivare alla realtà virtuale, con riflessioni sull’impatto degli audiovisivi nei processi di apprendimento accelerati dai dispositivi digitali – che garantiscono un supporto costante, immediato e ‘on demand’ – e con focus sulla metodologia utile al raggiungimento degli obiettivi.

Extra Media è un progetto ideato da Enzo Argante e condiviso con Alessandra Spada, Carla De Mare, Amedeo Guffanti, Orazio Stangherlin.